il progetto

“…in quel tempo che molta gente va per vedere quella imagine benedetta la quale Gesù Cristo lasciò a noi per esempio della sua bellissima figura” (Dante)

“Considerando le masse di pellegrini che giungevano a Roma per vedere la Veronica e le innumerevoli copie esistenti, può sembrare sorprendente che non sappiamo come fosse.” (Alexander Sturgis)

Veronica Route è un catalogo online delle opere artistiche e letterarie inerenti alla veronica romananato con l’intento di riscoprirne l’aspetto attraverso la ricerca delle sue “innumerevoli copie”.

Il progetto, nato nel 2010, prosegue la ricerca di Karl Pearson che in Die Fronica (1887) ha rintracciato e catalogato quasi duecento opere. Lo statista inglese così concludeva il suo lavoro:

“Nella nostra epoca, che si impegna a ricercare il corso di una saga dall’India all’Islanda, spero non si ritenga superfluo questo tentativo di descrivere l’origine e lo sviluppo di una storia che ha esercitato un così grande influsso sui prodotti letterari e figurativi dei nostri padri per tre secoli.”

Oggi, grazie a Internet, si ha accesso a database rilevanti, messi online dai Paesi, università, musei, diocesi e singoli utenti,  ed è relativamente semplice inserire le opere in mappe geografiche fruibili online. Al 1/1/2019, sono presenti più di 4500 veroniche.

Obiettivi di Veronica Route sono:

  • offrire una panoramica pressoché completa delle riproduzioni della veronica ordinate cronologicamente e geograficamente;
  • identificare le possibili sorgenti iconografiche delle principali variazioni delle rappresentazioni della reliquia romana;
  • rintracciare le strade di diffusione dei diversi modelli in Europa e, successivamente, nel mondo.

Veronica Route è stata presentata:

Veronica Route è work in progress: chiunque lo desiderasse può inviare riferimenti di opere letterarie e artistiche attraverso il box segnala una veronica o scrivendo all’indirizzo mail: amici@ilvoltoritrovato.com