XV secolo

cistercianConventHeiligKreuz

Veronica, Convento Cistercense di Heilig Kreuz, Rostock,  Schwerin, Staatliches Museum, Inv Nr. G 2615, Germania.

La Veronica dal monastero cistercense di Heilig Kreuz in Rostock assomiglia molto a quella di Wienhausen, tanto che si è pensato sia un regalo del convento sassone, ma le differenze non sono meno significative: la Veronica (8×7 cm) è solo di poco più alta, ma quasi larga il doppio. Nella sua cornice originale di legno ricoperto d’oro, il piccolo pannello assomiglia alle paci dipinte nelle rappresentazioni della Messa del XV secolo. Il Volto Santo di Rostock non è dipinto direttamente sul pannello, ma su un pezzo di pergamena inserito tra il legno e il vetro. La cornice di questa Veronica sottolinea il fatto che l’immagine doveva essere esposta, forse, per essere adorata. Il Volto Santo di Rostock, più che un souvenir di pellegrinaggio, era oggetto di venerazione, una replica della romana.

La Veronica cistercense rappresentava l’Eucarestia stessa, la presenza di Cristo, lo indica anche il formato quadrato con inserito il cerchio dell’aureola. Nell’oriente bizantino le rappresentazioni del Volto Santo occupavano un posto centrale nelle dispute sulla Cristologia e, quindi, sui limiti stessi della rappresentazione. Nel mondo occidentale latino erano legate ad un’estetica dell’incarnazione elaborata e tramandata dalla teologia eucaristica.

Cfr.  Jeffrey F. Hamburger , The Visual and the Visionary Art and Female Spirituality in Late Medieval Germany, ZoneBook-New York, 1998


GUTE-URLS

Wordpress is loading infos from clicart

Please wait for API server guteurls.de to collect data from
www.clicart.it/giacomo/Displa...