1510-1516

1500

Jheronimus-Bosch-Kruisdra-FH5F

Hieronymus Bosch, Cristo portacroce, Olio su tavola, 1510/1516, Paesi Bassi, Museum voor Schone Kunsten, Gand.

La più impressionante e forse l’ultima opera di Bosch, composta da sole teste sospese su fondo neutro divise e sospinte dalla diagonale creata dalla croce. Diagonale che termina in basso a destra dove il cattivo ladro mostra i denti agli aguzzini. In alto a destra il buon ladrone (confessato da un orrendo frate) forma col volto di Cristo e della Veronica una seconda diagonale, buona, che spezza l’odio reso da Bosch solo dai volti deformati. Gli occhi chiusi di Cristo e della Veronica simboleggiano un loro volersi estraniare dalla scena. Mentre è il volto di Cristo, impresso sul sudario, che dialoga con lo spettatore del quadro.