fine XVIII-inzio XIX

1800

Pedro Antonio Fresqu¡s, Crucifijo con San Francisco, tardo XVIII-XIX sec., dipinto su tavola, New Mexico, Museum of Spanish Colonial Art,  Santa Fe, NM, USA

det11d747316ac3b829a48084aeb1d328a0

Dettaglio della sfera/mondo con il volto santo

Nelle rappresentazioni medievali nella grotticella sotto la croce è normalmente rappresentato il cranio di Adamo che viene così per primo redento dal sangue di Cristo. Anche in questa tavola la testa inserita nella sfera potrebbe rappresentare il teschio, dalle grandi orbite vuote, ma forse l’artista ha preferito rappresentare il Volto Santo in un rimando all’enigmatico disegno autografo di San Francesco per frate Leone. Infatti, sulla Chartula, conservata ad Assisi, la croce appare conficcata nella bocca di una piccola testa di profilo, che potrebbe rappresentare il santo stesso o il Volto Santo. La benedizione che San Francesco scrisse attorno alla tau è tratta dal libro dei Numeri: “Il Signore mostri a te il suo volto e abbia misericordia di te. Volga a te il suo sguardo e ti dia pace.”

Chartula particolare

Particolare del disegno di San Francesco