fine XIII sec

1200

ms729_f15

Veronica e Ufficio della Veronica, New York, Pierpont Morgan Library, ms 729, Salterio e Libro d’Ore di Iolanda di Soissons, fine XIII secolo, f. 15

Provenienza: Francia settentrionale (Amiens?)

m729.315rNelle Ore di Jolanda di Soissons – contemporaneo al Legatus di Gertrude di Helfta – l’immagine affiancata all’Ufficio forma un dittico devozionale. L’Ufficio della Veronica si apre con una supplica dal Salmo 66 e con una citazione del Salmo 4, segue la preghiera composta da Innocenzo III.

Il fatto che il miniaturista dipinga gli stessi tratti nel prefazio delle Lodi della Croce, dove rappresenta Giovanni Evangelista, ci avvisa che per il volto di Cristo ha utilizzato un prototipo generico. Distingue la rappresentazione del volto santo l’assenza del collo e i capelli che non scendono verticalmente ma si allargano a significare il loro appoggiarsi sul telo. Wolf suggerisce un nesso tra l’immagine e il  Volto Santo di Laon presente e venerata dal 1249.

(G. Wolf, “Or fu sì fatta la sembianza vostra?. Sguardi alla “Vera Icona” e alle sue copie artistiche, in “Il Volto di Cristo”, catalogo della Mostra, a c. di G. Morello e G. Wolf, Roma, Palazzo delle Esposizioni, 9 dicembre 2000 – 16 aprile 2001, 107)