1331-1361

1300

Tu, Clemens, qui Petrus eras, hanc cernere sedem
Nonne voles cupiesque caput contingere mundi?
Nonne pedis iuvat in solido vestigia saxo
Fixa salutiferi faciemque agnoscere Christi?
Vel que femineo servatur condita panno
Vel populo, que visa olim sub vertice templi
Emicuit, perstatque minax horrore verendo?

Francesco Petrarca, Epystolae metricae, epistola VI

Si tratta una raccolta di lettere in latino scritte tra il 1331 e il 1361. La sesta epistola è per il papa Clemente VI e cita la Veronica.

Tu Clemente, che dianzi eri pur Pietro,
Questo tuo soglio ragguardar disdegni,
né fervente accorrai teco desio
D’attingere il primier capo del mondo?
Forse che a te non giova al duro
Marmo affisse mirar le dive poste
Delle piante di Cristo, e anco il suo volto,
O quel che in serbo è sul femmineo panno,
O quel che sotto al vertice del tempio
Di tutt’impeto apparve, e sì minaccia,
Ch’ognor timore e riverenza imprime?

Segnalata da Manu e Diggi