1418

1400

La Sindone rimane a Lirey sino al 1418, quando, durante la Guerra dei Cent’anni, Margherita di Charny (figlia di Goffredo II) col marito Umberto de la Roche ritirano tutte le reliquie dalla chiesa rilasciando relativa ricevuta. Al termine della guerra Margherita si rifiuta di restituirla alla collegiata di Lirey e negli anni seguenti inizia ad organizzare una serie di ostensioni nei suoi viaggi lungo l’Europa. Queste causeranno l’apertura di una inchiesta sul suo comportamento voluta dal vescovo di Chimay (una delle città toccate dai viaggi). Al termine dell’inchiesta Margherita è costretta a produrre le bolle papali che dichiaravano la sindone una semplice raffigurazione (nel 1390 l’antipapa Clemente VII aveva infatti definito la sindone di Lirey “un dipinto fatto a somiglianza della sindone di nostro Signore” anche se aveva poi  concesso indulgenze per quanti vi si fossero recati in visita), dopo questa ammissione Margherita viene espulsa da Chimay.

Fonte wiki