1770 ca.

1700

Akathist to the Savior.JPG

Akathistos al Salvatore, scuola iconografica di Palekh, 1770 ca., tempera all’uovo con oro su tavola di legno rivestita di levkas, Velikij Ustjug, Russia. Conservata nello State Museum of Palekh Art.

Il Mandylion al centro, l’icona più antica dell’intera opera, risale al XVI secolo.

Akathist to the Savior particolare.JPG

Nell’opera sono stati rappresentati 25 dei versi dell’Akathistos al Salvatore. Tra questi, nella seconda fila dal basso, si trovano tre episodi riguardanti il Mandylion di Edessa:

  1. Gesù imprime il Suo Volto sull’asciugamano per il re Abgar.
  2. Il ritratto di Cristo viene posto in una nicchia sulle mura della città.
  3. Il ritrovamento di Mandylion e Keramion.

Akathist to the Savior particolare 2.JPG

Fonte: Russian Icons