1826

Rime di Francesco Petrarca colla interpretazione composta dal conte Giacomo Leopardi, Stella, 1826, Milano, Italia.

Nell’opera Leopardi chiosa nel Sonetto XII (Movesi il vecchierel canuto e bianco…):

E viene a Roma, seguendo ‘l desio,
Per mirar la sembianza di colui
Ch’ancor lassù nel Ciel vedere spera

Verso 10. La sembianza. L’immagine. Chiama immagine di Cristo il papa.

* Intendi piuttosto la Veronica, di che parla anche Dante nel 31 del Par., ossia il sudario in cui vedesi l’effigie del Redentore; chè nessuno ha mai creduto che il papa abbia la sembianza di Cristo. Oltrechè chi avesse voluto vedere il papa a tempo del Petrarca, non a Roma avrebbe dovuto portarsi, ma ad Avignone. *

 

LeopardiL’errore di Leopardi come quello di Ruskin evidenziano l’oblio in cui era caduta la veronica romana nell’Ottocento.

Segnalato da Manu

 


GUTE-URLS

Wordpress is loading infos from clicart

Please wait for API server guteurls.de to collect data from
www.clicart.it/giacomo/Displa...