1932

1900

…that man was the matador and the slow passes that he made were called veronicas and the half pass at the end a media-veronica. Those passes were designed to show the matador’s skill and art with the cape, his domination of the bull and also to fix the bull in a certain spot before the entry of the horses. They are called veronicas after St Veronica who wiped the face of Our Lord with a cloth and are so called because the saint is always represented holding the cloth by the corners in the position the bullfighter holds the cape for the start of the veronica.

Ernest HemingwayMorte nel pomeriggio, collana i Meridiani,  Mondadori, 1965, traduzione di Fernanda Pivano

EHemingway… quell’uomo era il matador e i lenti passaggi che faceva si chiamavano veronicas e il mezzo passo finale media-veronica. Questi passaggi avevano lo scopo di mostrare l’abilità  e l’arte del matador con la cappa,  il suo dominio del toro, e anche di inchiodare il toro in un certo posto prima dell’ingresso dei cavalli. Si chiamano veronica da Santa Veronica che asciugò il volto di Nostro Signore con un panno, e si chiamano così perchè la Santa è sempre rappresentata nell’atto di reggere il panno tenendolo per gli angoli allo stesso modo che il torero regge la cappa all’inizio della veronica.

Nello sport il termine Veronica è utilizzato anche nel tennis e nel calcio.

Segnalato da Manu