XIII

Cassetta della Santa Veronica, reliquiario, legno dipinto e smalti, 1200-1299, Confraternita di Sant'Eligio dei Ferrari, Roma, Italia.

Sopra il terzo altare a destra, protetti da una custodia metallica dorata, si conservano due frammenti di una antica cassetta lignea che, secondo la tradizione, venne utilizzata da santa Veronica per portare il velo a Roma. La prima citazione della cassetta risale al 1597. Dei due frammenti, la tavoletta più piccola è decorata, al centro, da una placca quadrangolare, dipinta a olio con cornice rossa e iscrizione Salve sancta facies nostri Salvatoris pro nobis sputis et elapis caesa, e fu eseguita alla fine del Quattrocento probabilmente per sostituire una medesima immagine più antica. La cassetta è decorata da 3 splendide borchie, due ai lati della placca e uno al centro della tavoletta più grande. Le cornici polilobate sono decorate ognuna con 4 draghi intrecciati mentre i medaglioni, con smalti Champlevé, raffigurano santi vescovi benedicenti seduti in trono. Le placchette sono affini a quelle prodotte nelle botteghe orafe di Limoges nella prima metà del Duecento.

Cfr. Mario d’Onofrio, Romei e Giubilei, Il pellegrinaggio medievale a San Pietro (350-1350), p.424.

In Veronica Route la presenza della cassetta in Sant’Eligio dei ferrari è citata nell’emerologio del 1713 e nel Dizionario di erudizione di Gaetano Moroni.

 


GUTE-URLS

Wordpress is loading infos from clicart

Please wait for API server guteurls.de to collect data from
www.clicart.it/giacomo/Displa...