1895-1896

Teresa del Bambin Gesù del Volto Santo, Vivre d'amour, in Poésies de Sainte Thérése de Lisieux, 1895-1896.

Vivre d’Amour (inizi 1895)

Vivre d’Amour, c’est essuyer ta Face
C’est obtenir des pécheurs le pardon
O Dieu d’Amour! qu’ils rentrent dans ta grâce
Et qu’à jamais ils bénissent ton Nom….
Jusqu’à mon cœur retentit le blasphème
Pour l’effacer, je veux chanter toujours :
« Ton Nom Sacré, je l’adore et je l’Aime
Je vis d’Amour !… »
Testo in italiano

L’XI verso della poesia Vivre d’amour evoca il culto riparatore del Volto Santo, così come lo aveva concepito suor Marie de St. Pierre.

Scrive Arnaldo Petrini (Cfr. D. Arnaldo Pedrini, S.D.B., Il Santo Volto nella vita di Teresa di Lisieux, in Il Volto dei Volti, v.2) che la devozione di Teresa al Volto Santo ha origine nella Confraternita riparatrice di Tours, alla quale si aggregò con la sua famiglia dall’età di dodici anni, e all’influsso di suor Marie St. Pierre, di cui porterà, sino alla morte, una ciocca di capelli come reliquia e una fotografia nel breviario. Sulla foto Thérèse riporta un pensiero di Saint Edme, che monsieur Léon Dupont ripeteva spesso negli ultimi giorni della sua vita: “Che io possa spirare assetato della sete ardente di vedere il Volto tanto desiderato di nostro Signore Gesù Cristo! Amen.” (“Que j’expire altéré de la soif ardente de voir la face désirable de Notre-Seigneur Jésus-Christ! “).

Ma in Sr. Marie de St. Pierre la devozione al S. Volto aveva l’intento specifico di riparazione (alle offese, alle bestemmie, all’inosservanza del precetto domenicale ecc.) mentre in Teresa la devozione acquista una modalità nuova: lo sguardo si indirizza su quel Volto con un atteggiamento singolare, più intimo, con l’offerta all’Amore misericordioso: “Il tuo volto è la mia unica Patria”. (Cfr. J. AUGUSTE ROBILLARD, Sainte Face, in “Dictionnaire de Spiritualité”, t. V, 32.)

Altri testi dedicati al Volto Santo di Santa Teresina:

Consacrazione al Volto Santo, 6 agosto del 1896, festa della Trasfigurazione, Teresa la compose associando anche le due novizie che seguiva, una delle quali era la sorella Celine.

Al Volto Santo – Io sono il Gesù di Teresa (estate 1896)

 


GUTE-URLS

Wordpress is loading infos from clicart

Please wait for API server guteurls.de to collect data from
www.clicart.it/giacomo/Displa...

Vivere d’Amore è asciugare il tuo Volto
è ottenere perdono ai peccatori:
o Dio d’Amore! Che ritornino nella tua grazia
e che in eterno benedicano il tuo nome!
La bestemmia risuona fino al mio cuore.
Per cancellarla voglio cantare sempre:
«Il Tuo Sacro Nome, lo adoro e lo amo
Vivo d'Amore!...»